La Vita in Diretta Estate Cocaina intrisa nei libri e trasportata in ambulanza - 30/07/2019

St 2019
Trezzano Sul Naviglio (Mi). Il 25 luglio una maxi operazione congiunta della Guardia di Finanza di Pavia e del Comando Provinciale dei Carabinieri di Torino, coordinati dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga di Roma ha permesso di stroncare un vasto traffico di cocaina tra il Perù e l'Italia. Nel quartiere Zingone, in un capannone di Via Buonarroti, al civico 10, dove da anni ha sede un'autofficina abusiva, era stato allestito un laboratorio in cui si trasformava cocaina liquida in cocaina solida, pronta per essere suddivisa in bustine e venduta. Nessuno si era accorto di nulla. La droga liquida veniva consegnata attraverso libri, per lo più romanzi, che erano intrisi di cocaina liquida. Per trasportare droga e strumenti, l'unico italiano coinvolto nel traffico, Giuseppe Annuzzo, aveva usato una delle ambulanze utilizzate durante il volontariato in una Onlus del sud Milano (ignara dell'uso improprio del mezzo di soccorso). La banda era formata da 5 persone e, gli altri 4, sono di nazionalità peruviana, età media 40 anni. Ora sono nel carcere di San Vittore, ma le indagini continuano.
Vai al titolo