La Vita in Diretta Estate Bimbi rubati - 22/07/2019

St 2019
Anna (nome di fantasia), convive con il suo compagno, Matteo e hanno un figlio, Simone, molto desiderato che arriva quando lei ha circa 40 anni. È un bimbo sereno, perfettamente sano, solo un po' sottopeso. I coniugi hanno difficoltà economiche. Matteo si rivolge agli assistenti sociali per avere assegni familiari. Da Grosso Canavese si trasferiscono a Lanzo Torinese dove iniziano i guai con un'assistente sociale che - dice Anna - è inutilmente cavillosa e chiede una visita del bimbo in ospedale per la magrezza: i medici certificano la buona salute del piccolo. Non basta. L'assistente sociale consiglia alla coppia la separazione. Nel frattempo Anna e Matteo non portano più loro figlio agli incontri con lo psicologo: li ritengono inutili. Sarà un grave errore perché il giudice valuterà la scelta come un'inadempienza associando il calo ponderale alla trascuratezza dei genitori. Venerdì 29 agosto 2018 un educatore, va a prendere Simone - dice - per portarlo a scuola. Anna e Matteo sono convocati dall'assistente sociale: vanno all'appuntamento ma trovano i vigili che gli comunicano che Simone è stato affidato ad una coppia. Lo rivedono il lunedì. Il bambino ha crisi di pianto perché vuole stare con i genitori. Da allora, Anna e Matteo, a turno, vedono loro figlio un'ora a settimana in un luogo protetto. Oggi Simone è sempre più magro.
Vai al titolo