La Vita in Diretta Estate Montesardo: il delitto di Noemi Durini - 19/06/2019

St 2019
Noemi Durini, 16 anni, scompare dalla sua casa di Specchia (Lecce) all'alba del 3 settembre del 2017. Dieci giorni dopo, il fidanzato Lucio Marzo, 17 anni, confessa di averla uccisa e fa ritrovare il cadavere in un uliveto di Castrignano Del Capo, sotto un cumulo di pietre. Il fidanzato viene condannato, con rito abbreviato, a 18 anni e 8 mesi di carcere, con l'accusa di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi e occultamento di cadavere. Condanna confermata in appello. I genitori del ragazzo sono ancora indagati per concorso in occultamento di cadavere. Secondo il giudice per le indagini preliminari, avrebbero aiutato il figlio a nascondere il cadavere e a eliminare le tracce del delitto.
Vai al titolo