Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Che storia è la musica St 2019 Che storia è la musica - 09/06/2019

Diventa realtà il sogno, a lungo meditato da Ezio Bosso, di creare un programma che coniughi la televisione più accessibile alla cosiddetta musica alta. L'idea di partenza è molto semplice: raccontare la musica attraverso le metafore della vita, e raccontare la vita attraverso la musica, metafora per eccellenza. Un dialogo continuo dove tutti sono protagonisti: il Direttore, la sua Orchestra, il pubblico in sala e a casa, i tanti ospiti famosi, provenienti da diverse realtà, che creano un legame ancora più profondo tra la musica d'eccellenza e la prima serata televisiva. "Che storia è la musica" è un azzardo, una scommessa, ma soprattutto un lavoro di squadra, dove la guida principale sono le esecuzioni integrali dal vivo della Quinta e della Settima sinfonia di Beethoven, per dimostrare ancora una volta la necessità, ma soprattutto l'accessibilità a una musica troppo spesso considerata per pochi. Il programma televisivo è il racconto di una serata vissuta intensamente, sulla base del pensiero di "far la musica insieme"; di interazioni spontanee, di fianchi scoperti, di sincerità senza filtri. Il Teatro Verdi di Busseto è stato rivoluzionato per porre l'orchestra e il suo direttore al centro della platea, così da avere il cuore dello spettacolo avvolto da un'atmosfera intima e famigliare, una casa che pur pensando ai grandi gesti della televisione del passato, da "Non è mai troppo tardi" del Maestro Manzi alle note lezioni di Leonard Bernstein, vuole essere un punto di partenza e soprattutto un'occasione per fare servizio pubblico, con l'obiettivo di raccontare la musica e le sue storie. Con la speranza che, se in questa occasione il principale tramite è stato Beethoven, possa ripetersi in futuro per tanti altri grandi musicisti della nostra storia.

Torna su