Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Che ci faccio qui St 2019 Nino De Masi: una vita in ostaggio

Esistono prigioni che non hanno sbarre. Prigioni dove vieni rinchiuso anche se non hai fatto niente. Catene che gli altri mettono ai nostri polsi per non farci muovere, per sottometterci. Si può essere liberi in un territorio assediato dalla 'ndrangheta? Domenico Iannacone incontra una sua vecchia conoscenza, un uomo al quale è legato da profonda stima e affetto e di cui ha promesso di narrare le vicende ogni qual volta gli fosse possibile. "Fai scelte di vita perché vuoi illuderti di essere un uomo libero. E in nome di quell'illusione perdi la libertà materiale perché, certamente, non posso essere libero come tutti" sostiene Nino De Masi, imprenditore di Gioia Tauro, che in Calabria è stato minacciato, ostacolato, isolato. Per questo da oltre 6 anni vive insieme alla sua famiglia sotto scorta e la sua azienda è presidiata dall'esercito. Una testimonianza dura di come questa terribile privazione di libertà non abbia impedito a De Masi di continuare a sognare un futuro migliore per sé e per la sua terra.

Torna su