Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Speciale Tg1 St 2018/19 Registro di classe libro secondo 1968 2000 - 15/04/2019

Se nel precedente capitolo Amelio e Pagliarani mostravano il fascino e la fatica del lungo viaggio della scuola italiana postunitaria fino alla Barbiana di Don Milani (e al Giorgio Gaber de 'La libertà') con il bianco e nero di memorie commoventi, di attualità ma anche di propaganda, nel secondo capitolo l'immaginario è interamente a colori, e registra un progresso economico e sociale dove tuttavia i problemi della scuola della prima metà del secolo appaiono irrisolti."Il libro secondo", dichiara Amelio, "parte dal Sessantotto, non come data di comodo ma come spartiacque tra sistemi diversi di pensare e agire. La scuola si ribella, la scuola si riforma; si tenta di aprire nuove strade che in realtà sono già state percorse. La scuola dell'obbligo non diventa scuola di diritto e i problemi hanno solo altri protagonisti. Un effetto inevitabile prosegue Amelio nelle note di regia rispetto al libro primo, è il senso di una ferita ancora aperta e perciò dolorosa. Siamo arrivati agli anni Duemila e la scuola italiana aspetta ancora una soluzione". Un viaggio compiuto attraverso la ricerca e il montaggio creativo di immagini di repertorio provenienti da alcuni dei più importanti archivi audiovisivi italiani, pubblici e privati, partendo dai grandi archivi dell'Istituto Luce e di Rai Teche, e ancora di Indire, CGIL Scuola e altri.

Torna su