Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Speciale Tg1 St 2018/19 Quinta generazione - 06/05/2019

La rivoluzione che produrrà il 5g nelle nostre vite è prima di tutto umana. Basterà un click per portarci ad essere simultaneamente ovunque cambiando il concetto stesso di presenza e assenza. A Speciale Tg1, un viaggio di Barbara Carfagna in questa rivoluzione che è già cominciata. Partendo dalla Corea, la prima nazione al mondo ad avviare questa tecnologia. Qui si studiano i sistemi per bypassare i motori di ricerca come Google e i siti di e-commerce come Amazon. La città di Seoul si sta trasformando in una piattaforma dove i cittadini votano le politiche del sindaco, che offre un milione di dollari a chi propone la soluzione migliore per la comunità. Tra i genitori nati poveri e senza televisione e i figli adolescenti, appassionati di k-pop e youtubers, passa ben più di una generazione e il rischio è che non si capiscano più. E poi al MIT di Boston con gli scienziati che mostrano la connessione senza schermi, smartphone o pc, mentre in Brasile, dove un progetto di Google Heart ha mappato il territorio delle tribù, gli indigeni della foresta amazzonica riescono a dialogare senza alfabeto con oggetti, piante animali, proprio come noi interagiamo con gli oggetti automatizzati. Quali regole per l'Europa, schiacciata dalla lotta tra Stati Uniti e Cina per il dominio del 5g? Il viaggio si concluderà in Italia, per conoscere, tra i progetti pilota, quello dell'Aquila dove questa tecnologia viene sperimentata per aiutare in caso di terremoto. E la questione, che molti chiedono di affrontare, dei limiti posti alle frequenze emesse dalle antenne.

Torna su