Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Sereno Variabile St 2018/19 Urbania - 13/04/2019

Urbania, in Provincia di Pesaro e Urbino, è la protagonista di questa puntata. Conosciuta come l'antica Casteldurante, caratterizzata dai portici che le hanno attribuito il nomignolo di "piccola bologna", è uno dei centri turistici più prossimi ad Urbino. Osvaldo Bevilacqua farà scoprire le numerose tradizioni culinarie locali, a partire dalla sfida del "crostolo", una specie di piadina targata Casteldurante che ha ottenuto la De.Co. (denominazione comunale), ma anche le colazioni del contadino, antico rito che vede alle 8 del mattino, nelle locali osterie, delle "abbuffate" a base di trippa, coratella, cotiche con fagioli e buon vino. Un viaggio che prosegue alla scoperta di altre offerte turistiche: dai corsi di ceramica, l'antica arte che rese celebre Urbania in tutto il mondo nel XV secolo; ai laboratori di panificazione e colori naturali tenuti negli agriturismi del territorio; ai corsi di ricerca e riconoscimento delle erbe selvatiche, tenute da un personaggio d'altri tempi: la "Sibilla delle erbe". Visto l'approssimarsi delle festività pasquali, Bevilacqua porterà alla scoperta delle tradizioni del periodo, come il gioco delle uova sode chiamato "Punta e cul", e le ricette dei piatti antichi tenuti in vita dall'associazione Mac-caron. Spazio anche al dialetto con il gruppo teatrale "Il Palchettone" che si esibisce nell'ottocentesco Teatro Bramante. Gran finale in enoteca per festeggiare i 50 anni del "Bianchello", il vino prodotto nel territorio pesarese. Non mancheranno i luoghi simbolo di Urbania: dallo storico Museo Civico che si sviluppa nei piani alti di Palazzo Ducale, all'itinerario religioso legato al Museo Diocesano, per finire nella singolare Chiesa dei Morti, dov'è allestito il museo delle mummie.

Torna su