Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Quante storie St 2018/19 La malvagità e le sue mille declinazioni

Parafrasando il saggio di Hannah Arendt, La banalità del male, il filosofo Ermanno Bencivenga, ospite di questa puntata di "Quante Storie", racconta la malvagità nelle sue mille declinazioni, attraverso l'esempio di personaggi che ne sono l'emblema, da Hitler ai moderni terroristi. Il dialogo con Corrado Augias ruota intorno alla possibilità di attribuire al male una dignità intellettuale, e sfocia nella consapevolezza che il male ha, come unica matrice, la stupidità.

Torna su