Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Ossigeno St 2019 Puntata del 02/05/2019

A Ossigeno protagonisti della quarta puntata, composti e scomposti, sono gli Afterhours. L'attore e regista Edoardo Leo racconta come, da ragazzino, si è avvicinato alla musica. Insieme a Manuel propone una rilettura intima ed accorata di "Nebraska", title track di uno dei dischi più ispirati di Bruce Springsteen. L'artista Mimmo Paladino, tra i principali esponenti della Transavanguardia, ci fa comprendere attraverso la sua testimonianza come il coraggio di rischiare, di rompere gli schemi e creare fratture con il passato, sia spesso necessario per contribuire a creare una visione nuova e contemporanea dell'arte e della vita. Jade Bird ha solo 21 anni ed è il nuovo fenomeno del cantautorato rock britannico. Il suo è il sound di una giovane donna che ha il perfetto controllo della sua musica e dei suoi testi, che racconta senza essere banale. L'autorevole rivista "Nme" l'ha inserita nella lista dei "100 artisti essenziali per il 2019". Ad Ossigeno presenta il brano "Uh huh" singolo tratto dal primo, omonimo album uscito il 19 aprile. Quindi i Baustelle. Ricercati, sofisticati e perfezionisti, rappresentano da oltre 20 anni un perfetto cocktail tra la canzone d'autore e quella più pop e contemporanea, una fusione tra il linguaggio colto e quello popolare e restano una delle più importanti ed amate band italiane. Sul palco del Lanificio portano uno dei loro più grandi successi: "Amanda Lear". Chiude la puntata Sherol, una delle concorrenti nella categoria di Manuel della passata stagione di XFactor. Con la sua incredibile voce calda e appassionata interpreta, accompagnata dal suo ex giudice, "Say Hello to Heaven" dei Temple of the Dog in una versione potente e intensa che non potrà lasciare indifferenti.

Torna su