Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Prima dell'alba St 2019 Puntata del 18/03/2019

La prima delle 8 puntate della nuova stagione si apre con una finestra sul lavoro notturno, quello degli antichi mestieri artigiani e quello della scienza e della ricerca. A Murano Salvo Sottile incontra alcuni mastri vetrai, per ripercorrere l'evoluzione di un'arte italiana d'eccellenza che oggi rischia di scomparire, profondamente messa alla prova dal lievitare dei costi di produzione e dalla riduzione drastica di alcuni mercati, tra cui quello italiano. Passando all'altro lato dello Stivale, il viaggio prosegue a Lecce, dove oltre 200 ricercatori da ogni parte del mondo provano invece ad inventare il futuro. Salvo Sottile entra nei laboratori della Nanotech, centro d'eccellenza delle nanotecnologie, dove la ricerca non si ferma mai, che si tratti di sperimentare nuovi farmaci intelligenti o di inventare le lampadine del futuro. Dal lavoro al crimine, Salvo Sottile si sposta a Palermo per prendere parte ad un'azione di polizia. Dall'alto di un elicottero del reparto volo, il reparto più femminile d'Italia che controlla la città dall'alto, assiste a una retata dei 'Falchi', i poliziotti motociclisti della Squadra Mobile di Palermo che combattono la cosiddetta criminalità diffusa. Stanotte sono impegnati in un'azione nella piazza di spaccio di Ballarò che si risolve con tre arresti e il recupero di diverse sostanze stupefacenti. La notte è anche il luogo in cui le trasgressioni si liberano. A Milano Salvo Sottile incontra la pornoattrice Sissy Neri che con il compagno e socio Paolo gestisce una "piccola impresa familiare" nel settore degli spettacoli erotici. Laureata in Economia e Commercio, Sissy racconta alle telecamere di "Prima dell'Alba" come abbia deciso a 40 anni di intraprendere questa carriera ma anche di come immagina il suo futuro, diverso e lontano da questa. La puntata si chiude laddove era iniziata, a Murano, dove l'alba sta sorgendo.

Torna su