Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Passato e Presente St 2018/19 Il delitto Pecorelli

Roma, 20 marzo 1979, ore 20.30. Carmine Pecorelli, direttore del settimanale "OP", lascia la redazione del giornale. Qualche minuto più tardi, il corpo del giornalista giace senza vita sui sedili della sua auto. Quattro colpi di pistola hanno tolto dalla scena un uomo controverso, abile quanto scomodo, capace di accedere a dossier e segreti della storia della Prima Repubblica: dal golpe Borghese allo scandalo petroli, al caso Moro. Ma chi ha ucciso Mino Pecorelli e perché? Un delitto ricostruito da Paolo Mieli con il professor Vladimiro Satta in questa puntata di "Passato e Presente". L'uccisione di Pecorelli resta un enigma che lunghe istruttorie e tre gradi di giudizio non sono riusciti a sciogliere, un giallo costellato di identikit vaghi, indizi nascosti e ritrovati, reticenze, testimonianze contraddittorie e depistaggi.

Torna su