Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Che tempo che fa St 2018/19 Puntata del 31/03/2019

Fabio Fazio intervisterà il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker. Ospiti del programma: il giorno prima del suo compleanno Simona Ventura, che dopo 8 anni torna in Rai alla conduzione della sesta edizione di "The Voice Of Italy" in prima serata su Rai2 dal 23 aprile. Il mattatore della tv Giorgio Panariello in tutte le librerie con il suo romanzo "Adesso tu". A pochi giorni dall'uscita del suo ultimo album di inediti intitolato "Personale" sarà in studio Fiorella Mannoia, vera e propria icona della musica italiana. Tra i protagonisti della puntata anche Carolina Raspanti attrice esordiente e scrittrice, protagonista del film "Dafne", vincitore del Premio Fipresci al Festival di Berlino 2019. La storia è quella di una ragazza con la sindrome di Down che dopo un lutto improvviso trova la forza di reagire. Torna Carlo Cottarelli, Direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani con la sua analisi competente rispetto a temi che riguardano tutti gli italiani. E ancora Stash leader dei The Kolors con Elodie e il nuovo singolo della band intitolato "Pensare male", realizzato in collaborazione con la cantante e uscito lo scorso 15 marzo. Con Fabio Fazio ci saranno l'imprescindibile Luciana Littizzetto e l'elegante presenza di Filippa Lagerback. A seguire Che Tempo Che Fa Il Tavolo con Gigi Marzullo, Orietta Berti, Enrico Bertolino e il Direttore e contemporaneamente Vicedirettore di Novella Bella, Nino Frassica. Al Tavolo oltre a Simona Ventura e Stash saranno ospiti Teo Teocoli, Francesco Mandelli nelle sale dal prossimo 4 aprile con "Bene ma non benissimo", la sua prima regia in solitaria e Vincenzo Salemme. E ancora Lucia Ocone e Vanessa Ferrari la ginnasta italiana più forte di tutti i tempi, in piena corsa per qualificarsi alle olimpiadi di Tokyo 2020, sarebbe la prima italiana a prendere parte a 4 edizioni dei Giochi.

Torna su