Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Italiani con Paolo Mieli St 2019 Quel supplemento d'anima - Matilde Serao

È la prima donna a fondare un giornale, "Il Giorno", e a dirigerlo tutto da sola. È il 1904. Lei - Matilde Serao - ha quasi cinquant'anni e la sua esperienza come giornalista è già lunga, avendo cominciato a scrivere a 18 anni sotto lo pseudonimo di Toffolina. In più ha fondato due giornali con suo marito, lo scrittore e giornalista Edoardo Scarfoglio, "Il Corriere di Roma" e "Il Mattino", e contribuisce alla fondazione di altre testate. Religiosa e attenta alle tradizioni, Matilde Serao ha un'idea della donna poco "femminista": non reclama il voto o la vita politica per le donne, ma chiede che sia data loro almeno la possibilità di vivere senza la giurisdizione di un uomo, che sia permesso loro di lavorare e di crescere i propri figli mantenendo dei diritti. Attentissima alla vita sociale, grande osservatrice dei costumi, si dedica alla stesura di decine di articoli che raccontano gli stenti del popolino napoletano, stretto nella morsa della fame, della sporcizia e della delinquenza, ma anche la vita dorata della gente altolocata, facendo quadretti gustosissimi, con una lingua che coniuga regionalismi e neologismi, e soprattutto usando grande cuore. Instancabile scrittrice, si dedica anche alla letteratura tout court, con la stesura di decine di novelle e romanzi, con lo stile giornalistico solito che la contraddistingue.

Torna su