Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà St 2018/19 Al pronto soccorso anche senza specializzazione - 29/01/2019

L'allarme lo lancia da tempo l'Anaao, sindacato della dirigenza medica e sanitaria, pubblicando i dati di uno studio sul fabbisogno del personale con una proiezione a 6 anni. Tra medici d'emergenza, anestesisti, pediatri, internisti ci sarà una carenza di 16.500 specialisti. Per tamponare quantomeno la carenza di medi-ci nei pronto soccorso, il ministro della Salute Giulia Grillo ha pensato a una misura di urgenza per con-sentire ai medici precari, che già lavorano da 4 anni nel 118 e nella rete dell'emergenza, ma privi di specializzazione, di accedere ai concorsi in questa specialità. Il provvedimento che era contenuto in un emendamento al decreto legge "Semplificazione" in esame al Senato, ieri non ha passato il vaglio delle ammissibilità della presidenza del Senato ed è stato quindi tolto. Il tema però resta di attualità perché il provvedimento potrebbe confluire in un nuovo disegno di legge da approvare con urgenza ma successivamente al decreto "Semplificazione". Una misura che manderebbe su tutte le furie le scuole di specializzazione. Cosa cambierebbe per i pazienti che arrivano al pronto soccorso? La nostra Ester Lorido ci racconta il punto di vista di tutte le parti in causa.

Torna su