Geo Il vino del gelo

St 2018/1919 min
La città metropolitana di Torino abbraccia 316 comuni: uno di questi, Exilles (in val di Susa), ha davvero l'aria d'un paesino su cui sia stato gettato un incantesimo. Se ne sta adagiato al fondo della valle, quasi fosse avvolto in un sonno stregato: dai tetti quasi non s'alza un alito di fumo.... Eppure, ad ogni angolo di questo borgo si respira bellezza ed armonia, anche grazie al chiarore che la neve soffonde tutt'intorno. Da queste parti nel bel mezzo di gennaio col termometro fisso sotto lo zero si prepara qualcosa di unico e straordinario. Tra i monti si trova un piccolissimo numero di vigneti collocati ad altezze sorprendenti (sopra i 1.000 metri), da cui si ricava un vino insolito: il vino del gelo. I grappoli, duri come cristalli, vengono colti all'alba e subito lavorati a temperature rigidissime, per ottenere poche bottiglie di un vino incredibile, figlio dell'inverno. Di Riccardo Barbieri
Vai al titolo