Siti italiani del Patrimonio Mondiale UNESCO

Siti italiani del Patrimonio Mondiale UNESCO - Val d'Orcia - RaiPlay

Val d'Orcia

Italia2 min
Iscrizione alla Lista del Patrimonio Mondiale Unesco 2004. Il paesaggio della Val d'Orcia è parte dell'hinterland agricolo di Siena, ridisegnato e sviluppato al momento della sua integrazione nella Repubblica senese, durante il XIV e il XV secolo, allo scopo di riflettere gli ideali del buon governo e di creare un quadro esteticamente rimarchevole. I suoi caratteri distintivi, e particolarmente la distesa delle sue pianure argillose dalle quali si ergono colline a forma di cono, sormontate da borghi fortificati, hanno ispirato molti artisti nel corso dei secoli, tanto da diventare esempi eccellenti della bellezza dei paesaggi agricoli di età rinascimentale appropriatamente gestiti. Il perimetro include: un paesaggio agrario e pastorale che illustra sistemi innovativi di produzione agricola e di gestione del territorio; una serie di città e di villaggi fortificati e di fattorie e poderi isolati; un'antica via di comunicazione e di pellegrinaggio verso Roma, la via Francigena, con le sue abbazie e santuari, locande e stazioni di posta, attrezzature di servizio, ponti. Testo di Eugenio Farioli Vecchioli, Domizia Mattei. Con la collaborazione di Arnaldo Donnini, Sergio Macedone, Vincenzo Reale. Regia di Fedora Sasso, Eva Frere'. Edizione a cura di Antonio Masiello. SI RINGRAZIANO: IL PARCO ARTISTICO, NATURALE E CULTURALE DELLA VAL D'ORCIA; I COMUNI DI CASTIGLIONE D'ORCIA, MONTALCINO, PIENZA, RADICOFANI, SAN QUIRICO D'ORCIA.