#cartabianca SPRAR e Decreto Sicurezza - 27/11/2018

St 2018/193 min
A Potenza la Prefettura non ha atteso la conversione in Legge del Decreto Sicurezza. A metà novembre ha già inviato una lettera alle strutture di accoglienza invitando gli ospiti che non rientrano nelle nuove direttive ad abbandonare i progetti di inserimento e le case dove vivono. In pratica, tutti quelli muniti di permesso di soggiorno per motivi umanitari. Anche casi estremi e di persone vulnerabili. Come quelli di Sanusi ed Esther, una coppia della Sierra Leone con tre bambini piccoli, venuti in Italia per curare la donna gravemente malata. E come Joy, una ragazza madre in fuga dal suo Paese dove non può rientrare perché l'ammazzerebbero. Di Claudio Pappaianni
Vai al titolo