Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Portobello St 2018 Offresi: brevetto per macchina a pedali - 24/11/2018

Luca chiama Portobello per proporre la sua invenzione: una macchina a pedali che, dice, essere utilissima per poter girare tra le viuzze pedonali del centro storico di Brindisi. L'idea nasce per due motivi: la possibilità di poter girare per le aree pedonali di Brindisi che Luca ama da morire, e per la voglia di avere una macchina a pedali che desiderava fin da piccolo e che non ha mai avuto. Luca ha deciso allora di costruirsi per la sua stazza di 1,83 e parecchi kg un'auto a pedali. La macchina attuale che ci propone nasce dalla scocca di una vecchia Lancia Aprilia cabriolet del 1934, auto rarissima (in Italia ne sono state immatricolate soltanto una decina). Alla scocca ha tolto i portelli laterali e l'ha accorciata davanti per facilità. L'auto è per due persone e ha un sistema a pedali costruito e ideato da Luca stesso. Grazie alle dimensioni contenute, l'auto rientra nella categoria dei velocipedi e quindi può transitare tranquillamente per le vie del centro e aree pedonali, per questo motivo la considera un'idea innovativa ed ecologica. La sua auto potrebbe costruirsi in serie ovviamente non partendo da scocche originali ma usando del vetro resina molto leggero che non andrebbe a inficiare la pedalata.

Torna su