Geo I lemuri dopo l'Eden

St 2018/1919 min
Il Madagascar, con le sue foreste, quella pluviale, quella decidua secca e quella a galleria, è l'habitat naturale dei lemuri, li nutre e li protegge. Oggi, però, gli uomini si sono impadroniti di gran parte del loro territorio, provocandone il rischio di estinzione, unito ai pericoli del surriscaldamento della terra. Nonostante questo, varie specie di lemuri occupano ancora i loro antichi territori, come i lemuri dalla coda ad anelli, che si spostano spesso a livello del suolo, i sifàka, che sono quelli che saltano meglio, ed anche i migliori ballerini, l'indri, che canta per segnalare i limiti del suo territorio , e l'ayé ayé, dall'aspetto tanto insolito che si pensava portasse sfortuna, dal lungo e sottile dito medio con cui estrae insetti dagli alberi e la polpa della noce di cocco. Di Maria Helene Baconnet
Vai al titolo