Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

A Sua immagine St 2018/19 Puntata del 27/10/2018

Lorena Bianchetti incontra Giovanni Paparcuri, che era l'autista di Rocco Chinnici, il giudice che ebbe l'idea di costituire un pool antimafia. Il 29 luglio del 1983 un'autobomba alle 8 e 5 del mattino uccide Rocco Chinnici, il maresciallo dei carabinieri Mario Trapassi, l'appuntato Salvatore Bartolotta, il portiere dello stabile Stefano Li Sacchi. Quattro morti, quattro vedove, dodici orfani. "Perché solo io sono sopravvissuto?". È la grande domanda che ha perseguitato Giovanni Paparcuri per tutta la sua esistenza. Un senso della vita ritrovato nel tramandare la memoria del giudice Giovanni Falcone, di cui fu autista e di Paolo Borsellino che gli diede nuova dignità coinvolgendolo nel processo di computerizzazione del maxi processo alla mafia. Oggi in pensione, Giovanni Paparcuri è il custode del Museo Falcone-Borsellino di Palermo e incontra giovani di tutto il mondo per renderli consapevoli che la mafia si combatte facendo il proprio dovere nella vita quotidiana. Nella seconda parte, alle 16.15, Le Ragioni della Speranza con il commento al Vangelo di don Maurizio Patriciello che, proseguendo il suo viaggio tra gli elementi della natura, in questa puntata andrà a Mompilieri, ai piedi dell'Etna dove il santuario della Madonna della Sciara, della lava, custodisce la sacra immagine della Madonna delle Grazie, seppellita sotto la lava per 35 anni e ritrovata, in seguito, intatta. Storie di devozione di persone che vivono un rapporto stretto con la lava e il fuoco del Vulcano. E che come il cieco, non perdono la fede, anche quando non vedono.Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle sei alle sei e trenta.

Torna su