Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà St 2018/19 Conti in tasca - 08/09/2018

Non si ferma lo scontro a distanza fra il governo italiano e i vertici della Commissione europea sulla manovra di bilancio approvata dal consiglio dei ministri. L'ultima scintilla è stata la lettera firmata dal vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, e dal commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici i quali hanno espresso "seria preoccupazione" per il deficit contenuto nel Def. Il ministro Luigi Di Maio ha poi dichiarato che "il sistema europeo ha deciso che il governo italiano deve cadere il prima possibile" e ha aggiunto, in linea con Salvini, che questa Europa fra "pochi mesi non esisterà più". Intanto dalla Germania arriva la notizia di un giro di vite sul respingimento di migranti registrati in Italia e poi arrivati in Germania: verranno accompagnati con voli charter nel nostro paese. Su questa vicenda l'ira di Salvini: "Chiuderemo anche gli aeroporti". All'interno del programma un'intervista a Massimo D'Alema.

Torna su