Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Superquark St 2018 Pompei, batteri nel corpo umano e fake news - 29/08/2018

Alberto Angela sarà a Pompei, alla ricerca di nuovi frammenti del nostro passato, tra numerosi reperti che conservano dati e informazioni che vengono recuperati grazie al lavoro degli specialisti e a tecnologie sempre più perfezionate. Nel nostro corpo ci sono nove batteri per ogni cellula umana. E non con tutti abbiamo un buon rapporto. Con Barbara Gallavotti e Daniela Franco si andrà in Belgio per capire come affrontare i batteri responsabili di un odore davvero insopportabile e come si possono trapiantare. Tra fisica e tecnologia: Paolo Magliocco e Andrea Pasquini mostreranno come funzionano i sistemi che sono in grado di rendere sicura l'esperienza di scalare le montagne, anche per i meno esperti. Un bambino che va a scuola oggi, che lavoro farà domani? Paolo Magliocco con Federica Calvia sono andati all'Università di Oxford dove uno studio sta cercando di scoprire quali saranno le professioni nel futuro più richieste. Addirittura, sono state immaginate nuove professioni che ancora non esistono e che potrebbero nascere mettendo insieme più abilità. Sarà vero che i robot pensano come gli esseri umani? Nel servizio di Marco Visalberghi e Barbara Bernardini un esperimento mostra le sbalorditive potenzialità e gli inquietanti limiti dell'intelligenza artificiale. Infine, come sempre, le rubriche di Superquark: "Dietro le quinte della storia" con il professor Alessandro Barbero, proporrà un approfondimento sull'impero ottomano e sulle sue curiosità; "Psicologia delle bufale" Massimo Polidoro, segretario del CICAP, parlerà di Fake news e salute, una storia delicata. Con la dottoressa Elisabetta Bernardi, nella rubrica "la scienza in cucina", si andrà alla scoperta di fattorie verticali: impianti innovativi che consentono di coltivare ortaggi usando il 95% in meno di acqua senza pesticidi e che permettono un tempo brevissimo tra raccolta e consumo.

Torna su