varNewdfp = "(none)" 
QSTRING = "/video/2018/07/SuperQuark-39cca70a-3b52-4c30-a5f2-412ea286d37a-ssi.html"
Superquark - Le protesi, la velocità sugli sci e i "Top-gun" italiani - 11/07/2018 - video - RaiPlay
Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Superquark St 2018 Le protesi, la velocità sugli sci e i "Top-gun" italiani - 11/07/2018

In questa puntata un'interessante inchiesta sulle protesi e sugli impianti. Ogni anno vengono impiantati due milioni di pacemaker, ma anche due milioni di protesi di silicone per il seno, valvole cardiache, teste del femore. Su 10 milioni di interventi di impianto di protesi artificiali, un terzo circa sono fatti per risolvere i problemi di rigetto o di infezione. All'Università di Zurigo è stato messo a punto un materiale che sembra risolvere questo problema. È a base di cellulosa e la sua capacità di far stare insieme le cellule umane renderebbe le protesi invisibili. Gli inviati di Superquark, poi, sono andati a trovare i piloti collaudatori dell'Aeronautica Italiana e a documentare il lavoro quotidiano nella base di Pratica di Mare, per scoprire come sta cambiando questa professione chiamata oggi a collaudare in volo non solo nuovi velivoli ma anche nuovi software per l'avionica di caccia ,come l'Eurofighter. Ospiti di Piero Angela, in studio, i campioni del chilometro lanciato Valentina Greggio, Ivan e Simone Origone, capaci sugli sci di sfiorare i 255 km/h; le loro imprese daranno modo di proseguire a parlare con il fisico Paco Lanciano del piano inclinato. Capitolo stress: per il nostro organismo è contemporaneamente una risorsa e un pericolo. All'Università di Parma si studia per capire cosa è, quando è troppo, e come tenerlo sotto controllo. E ancora l'Archivio di Stato di Venezia che custodisce mille anni di storia della città, e un programma di intelligenza artificiale che consente finalmente di leggerla. Infine una rapida carrellata sulle tecnologie antisismiche che potranno rendere più sicuri gli antichi edifici delle migliaia di borghi italiani che rappresentano lo straordinario patrimonio architettonico e culturale del nostro paese.

(none)

Torna su