Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Speciale Tg1 St 2017/18 Italians - 24/06/2018

Ci sono italiani che vivono all'estero diventati famosi a livello internazionale e altri che sono arrivati a ricoprire ruoli chiave nel 'paese d'adozione'. Un viaggio con i corrispondenti della Rai (Giovanna Botteri, Alessandro Cassieri, Marc Innaro, Piero Marrazzo, Claudio Pagliara, Rino Pellino e Marco Varvello) alla scoperta dell'eccellenza italiana nel mondo: creatività, professionalità, impegno e curiosità, i nostri 'segni particolari'. Un percorso che si snoda dal Regno Unito, con i suoi oltre 600mila italiani ora alle prese con la Brexit, fino alla Cina dove hanno scelto di vivere alcune migliaia di nostri connazionali, passando per gli Stati Uniti, la Francia, la Germania, la Russia fino ad Israele e alla Giordania. Da Roberto Bolle, Principal Dancer dell'American Ballet Theatre di New York, a Massimiliano Di Matteo, vincitore del Masterchef d'Israele. Da Paola Caselli, astrofisica al Max Planck Institute di Berlino, a Luca Di Fulvio, scrittore di best seller in Francia ancora sconosciuto in Italia. Dalla professoressa Sonia Massai, che spiega Shakespeare agli inglesi al King's College di Londra a Roberto Maiolino direttore dell'Istituto di Cosmologia a Cambridge. Fino a Fabio Mastrangelo direttore dell'orchestra di San Pietroburgo e a Giuseppe Cuccia consulente per l'Opera di Pechino. Facilità di accesso ai finanziamenti per la ricerca, il buon nome del made in Italy, l'interesse diffuso per la cultura del nostro paese sono le ragioni che hanno spinto questi italiani a trasferirsi e non tutti hanno l'immediato desiderio di tornare in patria.

Torna su