Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Passato e Presente St 2017/18 Dichiarazione Balfour: le origini di Israele

Poche parole in una lettera possono cambiare il corso della storia? Se a scrivere queste parole è un importante politico inglese durante la prima guerra mondiale, la risposta è sì. E' Lord Balfour, ministro degli Esteri inglese, che nel novembre del 1917 scrive a Lord Rotschild, sostenitore della causa sionista, e lo rassicura sul fatto che l'Inghilterra favorirà l'insediamento di un focolare nazionale per il popolo ebraico in Palestina. In questa puntata di "Passato e Presente", Paolo Mieli ne parla con la professoressa Alessandra Tarquini. La prima guerra mondiale è ancora in corso, l'impero Ottomano è alle corde e già si pensa a come riorganizzare i territori mediorientali: le parole di Balfour saranno il primo mattone su cui si fonderà il futuro stato d'Israele. Da quel momento al 1948 (anno della fondazione di Israele) passa molto tempo, un tempo duro per gli ebrei, il tempo della Shoah, ma una cosa è certa: senza quelle poche parole, il popolo di Mosè, non avrebbe avuto la sua terra promessa.

Torna su