Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Che tempo che fa St 2017/18 Puntata del 25/03/2018

L'icona internazionale del cinema Alain Delon sarà ospite per la prima volta di Fabio Fazio nel nuovo appuntamento di Che Tempo che Fa. Inoltre la grande campionessa Sofia Goggia, nuovo simbolo dello sci italiano, alla sua prima apparizione tv dopo aver vinto l'oro alle Olimpiadi di Pyeongchang, la Coppa del Mondo e il Super G di Åre in Svezia. E ancora, nel giorno in cui si festeggia il compleanno di Mina, ospite il compositore e presentatore tv Massimiliano Pani, figlio della grande artista, che ha curato la produzione e l'arrangiamento del nuovo album "Maeba" della cantante e, inoltre, Enrico Brignano, in tournée con il suo nuovo spettacolo "Enricomincio da me Unplugged". Gli ospiti musicali sono i Maneskin, gruppo rivelazione di quest'anno, che si esibiranno in studio con il nuovo singolo "Morirò da Re". Nel corso della puntata, un particolare momento sarà dedicato alla drammatica situazione in Siria che verrà delineata dalle parole dello scrittore Roberto Saviano per riflettere sull'orrore che il popolo siriano sta subendo ormai da anni. A seguire Il Tavolo di Che tempo che fa con la complicità di Fabio Volo, la comicità surreale di Nino Frassica, le domande impossibili di Gigi Marzullo e la simpatia di Orietta Berti. Al tavolo, oltre a Enrico Brignano e Sofia Goggia che resteranno a chiacchierare con Fabio Fazio, saranno ospiti: il giornalista Giampiero Mughini nelle librerie con "Che profumo quei libri. La biblioteca ideale di un figlio del Novecento", l'attrice Anna Valle, protagonista insieme a Neri Marcorè della serie tv "Questo nostro amore 80", in onda dal 1 aprile su Rai 1 e Suor Cristina, vincitrice della seconda edizione di The Voice of Italy, che ha pubblicato in questi giorni il suo nuovo album "Felice". Inoltre Vincenzo Salemme e Francesco Paolantoni, protagonisti insieme del film "Una festa esagerata", di cui Salemme firma la regia e la sceneggiatura.

Torna su