varNewdfp = "(none)" 
QSTRING = "/video/2018/02/Sanremo-2018---Ermal-Meta-quotMa-quale-plagio-ora-parlo-ioquot---08022018-9d383a91-0a1b-4c18-9c0a-b93a3e25728f-ssi.html"
Storie italiane - Sanremo 2018 - Ermal Meta: "Ma quale plagio, ora parlo io" - 08/02/2018 - video - RaiPlay
Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Storie italiane Sanremo 2018 - Ermal Meta: "Ma quale plagio, ora parlo io" - 08/02/2018

Dopo una giornata di insinuazioni e polemiche sul brano "Non mi avete fatto niente" che non sarebbe inedito nel ritornello, sfociate in una sospensione dalla gara sanremese, Ermal Meta dice la sua sui suoi profili social: Ciao ragazzi. È ora di parlare", scrive. "Abbiamo sentito parlare di plagio nei confronti della nostra canzone di Sanremo e il pomo della discordia è una canzone scritta da Andrea Febo (collaboratore storico di Fabrizio) che venne presentata nelle selezioni di Sanremo giovani di 3 anni fa, venne scartata - sottolinea Meta - e MAI commercializzata. Fabrizio, io e Andrea abbiamo mantenuto una parte di quella canzone per non sacrificare qualcosa di bello (cosa che abbiamo raccontato in più interviste) e tutti e tre insieme abbiamo scritto una NUOVA canzone con un significato completamente diverso. Plagiare significa copiare, ma è ASSURDAMENTE RIDICOLO considerando che Andrea Febo ha scritto con me e Fabrizio 'Non mi avete fatto nientè".

(none)

Torna su