Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà Metro a Napoli, pasticciaccio all'Italiana - dell'11/01/2018

Servizio di Fabio Trappolini. Metropolitana Linea 6, l'officina è troppo piccola per contenere i nuovi treni. Che entrano nelle gallerie, le dimensioni sono standard. Ma non possono essere calati sui binari da un vecchio pozzo di lavorazione, che risulta stretto per convogli di nuova generazione lunghi quasi 40 metri, invece dei precedenti 25. È l'ultimo paradosso dell'Anm, azienda di trasporto napoletana, da pochi giorni in pre concordato preventivo. Quindi sulla linea 6 bisognerà utilizzare almeno nei primi anni convogli più piccoli che risalgono ai bei tempi di Italia 90. Belli da ricordare, costosi da manutenere. I treni lunghi 39 metri che dovrebbero entrare in servizio nel 2019, con la riapertura della tratta chiusa dal 2014 e l'inaugurazione della stazione di San Pasquale, nel cuore di Chiaia, sono quindi troppo lunghi per entrare nel deposito di Fuorigrotta. Non possono essere calati sui binari dall'alto, l'apertura risulta piccola. E' adatta solo ai vecchi trenini dell'ex Ltr , in funzione dal 2007 al 2014 sulla tratta Fuorigrotta-Mergellina. E quelli potranno essere impiegati finché non sarà costruita una officina-deposito sufficientemente larga. I nuovi treni dovranno essere accolti nel nuovo deposito officina da realizzare in via Campegna, appena finanziato dal ministero dei Trasporti ma non c'è ancora progetto esecutivo.

Torna su