Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

TV Storia La rivolta della natura

Il pianeta si riscalda, i ghiacci si sciolgono e gli oceani si alzano. Uragani sempre più devastanti colpiscono le coste. La capacità di manipolare la natura, considerata fino al secolo scorso un sinonimo di progresso e la prova della superiorità umana su ogni altro essere vivente, oggi mette l'uomo davanti alla sfida più grande: salvare il pianeta dalle conseguenze delle sue stesse azioni. Quando è iniziata la dissennata opera di manipolazione della natura da parte dell'uomo? Dal canale di Stalin nell'Unione Sovietica degli anni '30 del secolo scorso, alla gigantesca diga delle Tre Gole portata a termine in Cina dieci anni fa, passando per la società dei consumi e la globalizzazione, come è cambiato il rapporto dell'uomo con la natura? Cosa si può imparare dagli errori del passato? Siamo ancora in tempo per mettere a punto una soluzione globale di lungo termine? Massimo Bernardini cercherà di rispondere a queste domande con il professor Giacomo Parrinello, storico dell'ambiente dell'Istituto di Scienze Politiche di Parigi, il professor Carlo Barbante, climatologo, direttore dell'Istituto per la Dinamica dei processi ambientali (Università di Venezia/CNR), e il sinologo Daniele Brombal.

Torna su