varNewdfp = "(none)" 
QSTRING = "/video/2017/11/Radici-laltra-faccia-dellimmigrazione-Ruanda-df9e120e-5467-4d16-b36c-1f1b1cedd5e5-ssi.html"
Radici - Ruanda: Jeanette Chiapello - 10/11/2017 - video - RaiPlay
Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Radici St 2017 Ruanda: Jeanette Chiapello - 10/11/2017

Una puntata dedicata al Ruanda con la storia di Jeanette Chiapello. Ha avuto tre nomi e tre vite. Prima Beate, poi Nyirabuzayari (la piccola più tenera) e infine Jeanette. Jeanette Chiapello, 26 anni, oggi è ruandese fuori e piemontese dentro: vive a Savigliano, in provincia di Cuneo. E' nata nel 1992 a Nyamata, i suoi l'hanno chiamata Beate. Due anni dopo, in Ruanda, si è consumato il genocidio, uno dei più sanguinosi massacri del XX secolo in Africa, che ha provocato un milione di morti. Sua madre è stata uccisa, lei è stata portata in un orfanotrofio dove nessuno la conosceva, e così è diventata Nyirabuzayari.

(none)

Torna su