Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Passato e Presente St 2017/18 Nikita Krusciov

Diventato a quasi sessant'anni il primo successore di Stalin, Nikita Krusciov ha rappresentato in una certa fase storica le speranze di un cambiamento dall'interno del socialismo sovietico. Sarà la repressione della rivolta ungherese, nel 1956, a deludere le aspettative del mondo intero sul segretario del Partito Comunista. Un personaggio che il professor Ernesto Galli della Loggia analizza con Paolo Mieli in questa puntata di "Passato e Presente". L'ambivalenza di Krusciov avrà modo rivelarsi anche nel corso degli anni successivi, fra episodi stupefacenti, come la protesta all'Assemblea generale delle nazioni unite e la crisi dei missili di Cuba, dopo la quale sarà estromesso e confinato in una dacia fino alla sua morte.

Torna su