Don Matteo Indagine riservata

St 4Ep 13
Simeoni, un collaboratore di giustizia, esce dal carcere perché ha ottenuto la semilibertà. Due malavitosi lo uccidono, investendolo con la stessa Alfa Romeo che impediva al capitano Anceschi di partire per le ferie. Il criminale è lo stesso che anni prima aveva freddato il padre del capitano: quest'ultimo si era infatti rifiutato di pagare una tangente. La coincidenza insospettisce il colonnello De Andreis che avvia un'indagine riservata.
Vai al titolo