Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà Se la scuola e' cattiva maestra - 26/10/2017

Nel sussidiario "Diventa protagonista" di Berardi, Giorgi e Rubaudo, edito da Il Capitello e adottato da alcune quinte elementari, ci sono frasi che hanno suscitato molte polemiche. Il capitoletto incriminato spiega il fenomeno dell'immigrazione."È aumentata la presenza di stranieri provenienti soprattutto dai paesi asiatici e dal Nordafrica", si legge e ancora: "Molti vengono accolti nei centri di assistenza per i profughi e sono clandestini, cioè la loro permanenza in Italia non è autorizzata dalla legge". Sulla carta si potrebbe ribattere che i migranti ospitati nei centri profughi sono "richedenti asilo" e non hanno ancora ottenuto lo status di rifugiati. Ma nei fatti, dicono le voci critiche, si fa una gran confusione mettendo in cattiva luce gli immigrati, tanto più che in un passaggio successivo si legge: "Nelle nostre città gli immigrati vivono spesso in condizioni precarie: non trovano un lavoro, seppure umile e pesante, né case dignitose... Perciò la loro integrazione è difficile: per motivi economici e sociali, i residenti talvolta li considerano una minaccia per il proprio benessere e manifestano intolleranza nei loro confronti". L'immigrato verrebbe in sostanza rappresentato come una minaccia per il benessere. - Un servizio di Rossella Ricchiuti

Torna su