Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà St 2017/18 Puntata del 02/11/2017

L'attentato a New York, che ha provocato 8 morti e 12 feriti, fa ancora parlare per le modalità e per la diffusione del terrorismo dei "cani sciolti" come il 29enne uzbeko Sayfullo Saipov, arrestato perché ritenuto l autore, che avrebbe agito in nome dell'Isis ricevendo istruzioni on line. Se ne parla ad "Agorà", il programma condotto da Serena Bortone in onda giovedì 2 novembre alle 8.00 su Rai3. Tra gli altri temi, l'aumento dei consumi (+1,1% rispetto a settembre 2016): è una buona o una cattiva notizia? Provano a rispondere Mariano Bella, direttore del centro studi della Confcommercio, e Massimiliano Dona, dell'Unione Nazionale Consumatori, che parleranno anche della stangata dell'aumento del costo della benzina proprio prima del weekend di Ognissanti, e del rischio di una "tassa sui funerali" (aumento dell'Iva sulle spese per le cerimonie funebri). In primo piano, anche la Sicilia che si prepara al voto delle regionali: ne parlano Claudio Fava, candidato presidente della lista "Cento Passi per Palermo", e Giancarlo Cancelleri, del Movimento Cinque Stelle. E ancora, l'Austria che accusa gli italiani di essere "la mafia dei funghi", perché il quotidiano austriaco "Tiroler Tageszeitung" ha raccontato del crescente numero di raccoglitori di funghi che nei boschi del Tirolo nord-orientale non rispettano i limiti massimi di raccolta prescritti dalle normative forestali. Come rispondono gli italiani? Tra gli altri ospiti: Mario Sechi, giornalista; Andy Luotto, chef; Antonio Di Pietro; Francesco Specchia, Libero Quotidiano; Gianvito Altieri, Coldiretti; Roberto Tomasi, responsabile delle sedi di Ansa di Trento e Bolzano.

Torna su