Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

La storia del West Tributo di sangue

Tra il 1879 e il 1880, nel West furoreggiano due leggendari fuorilegge, Billy The Kid e Jesse James. A fare da contraltare alle loro storie, quelle di due tutori dell'ordine, anche loro entrati nel mito: Wyatt Earp e Pat Garrett. Gli Stati Uniti sono a un passaggio cruciale della loro storia. Il Paese è ormai entrato nel pieno della rivoluzione industriale, la costa est conosce una rapidissima urbanizzazione e il Sud è finalmente uscito dal lungo dopoguerra, ma l'espansione della frontiera a ovest si lascia dietro una vasta terra di nessuno, dove la civiltà e la legge sono ancora lontane. A testimoniare quest'epoca autenticamente selvaggia del West, si rievocano episodi cruenti come la Battaglia di Lincoln, per Billy The Kid; o il ritorno alle rapine di Jesse James. Autentico fulcro simbolico di queste vicende è la città di Las Vegas, in New Mexico, omonima dell'odierna metropoli dei casinò, in Nevada, che all'epoca era probabilmente la più violenta delle "boomtown" del West. Ma il progresso viaggia inesorabile verso ovest, e l'economia di un Paese in crescita reclama più legge e ordine, anche negli angoli più remoti della frontiera.

Torna su