Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà Jihad in Europa: la via italiana del 07/06/2017

Un servizio di Rossella Ricchiuti - Aveva un'identità ed un passaporto italiano, Youssef Zaghba, italo-marocchino, terzo membro del commando terrorista autore dell'attentato al London Bridge di sabato notte. Figlio di una donna bolognese, Zaghba aveva infatti la doppia cittadinanza. Nel marzo del 2016 fu anche fermato all'aeroporto del capoluogo emiliano mentre cercava di imbarcarsi su un volo per la Turchia. Nel suo cellulare furono trovati video dell'Isis, elemento non sufficiente per un'incriminazione ma che non impedì ai servizi di intelligence italiani di segnalarlo agli omologhi inglesi. Rossella Ricchiuti è andata a Bologna, dove ancora abita la mamma del terrorista, sulle tracce di questo combattente made in Italy.

Torna su