Agorà

Agorà - RaiPlay
3 min
Un servizio di Martina Proietti - Il Ministero dell'Interno ha comunicato alle Regioni la lista delle strutture individuate per far sorgere i nuovi Cpr, i Centri permanenti per i rimpatri che andranno a sostituire i vecchi Cie. Si tratta in totale di undici strutture, in parte già utilizzate per i Cie che garantiranno per ora 1100 posti totali, ma che dovranno comunque aumentare nel giro di pochi mesi. Tra i siti individuati c'è Gradisca d'Isonzo, a due passi dal confine sloveno, dove già opera il Cara di Gorizia, lungo la cosiddetta porta balcanica che ha reso la cittadina friulana una sorta di "Lampedusa dell'est". Qui è andata Martina Proietti che ha raccolto paura, ma anche insofferenza, di residenti ed anche operatori di polizia preoccupati per la gestione e la sorveglianza di un nuovo impianto in assoluta carenza - dicono - di uomini e mezzi.
Vai al titolo