Telefono giallo La strage di via Caravaggio

St 1988170 min
La puntata si occupa della strage di via Caravaggio a Napoli dove, nel novembre del 1975, avvenne un triplice omicidio ai danni di Domenico Santangelo, 54 anni, della sua seconda moglie Gemma Cenname, 50 anni, e della figlia di lui, Angela Santangelo, 19 anni, nonché l'uccisione del cane della famiglia, Dick. Un caso poco chiaro: le impronte di scarpa e quelle digitali risultano incompatibili con quelle del futuro imputato, Domenico Zarrelli, nipote di Gemma Cenname, condannato all'ergastolo in primo grado il 9 maggio 1978. Zarrelli, accusato di aver compiuto la strage in preda a un raptus dopo essersi visto rifiutare un prestito dalla zia, verrà assolto in via definitiva il 18 marzo 1985, e nel 2006 risarcito dallo Stato per danni morali e materiali con un milione e quattrocentomila euro. Il 28 agosto 2014 viene diffusa la notizia secondo la quale le analisi scientifiche effettuate sui reperti avrebbero dato come risultato l'individuazione del profilo genetico di Zarrelli. Tuttavia, in base al principio del "ne bis in idem", questi non potrà incorrere in un nuovo procedimento penale. Un "cold case" da brivido.
Vai al titolo