La libertà di Bernini

La libertà di Bernini - Il colore del marmo (1623 – 1640) - RaiPlay

Il colore del marmo (1623 – 1640)

ItaliaEp 4
Pittura e scultura. Due facce di una stessa medaglia. Da una parte il Bernini pittore, quello degli autoritratti, dei “ritratti di nessuno”, delle storie senza azione, dove la libertà dell’artista può esprimersi in un modo spiazzante, che i contemporanei fanno fatica a comprendere; dall’altra lo scultore dei busti , dove la stessa libertà si mostra nelle facce dei potenti della terra (papi e cardinali prima di tutti), mostrati “senza sconti”, nella cruda realtà, con i difetti e le debolezze di ogni essere umano. E poi un busto, che è quasi una pittura, il ritratto di una donna, Costanza Bonarelli, la sua amante, al centro di un cruento fatto di cronaca.
Vai al titolo