Italiani con Paolo Mieli

Italiani con Paolo Mieli - Ada Marchesini Gobetti: l'abitudine all'azione - RaiPlay

Ada Marchesini Gobetti: l'abitudine all'azione

ItaliaSt 201651 min
Traduttrice, scrittrice, editrice, maggiore dell'esercito per la sua attività durante la Resistenza, vicesindaco di Torino, pedagogista: Ada Marchesini Gobetti è stata una donna capace di vivere esperienze diverse in maniera coraggiosa e coerente. Tradurre i propri principi di democrazia e libertà in azione. Non perdere mai la curiosità verso il mondo. Chi l'ha conosciuta sostiene che queste siano le chiavi con cui Ada ha vissuto. Seguendo il fil rouge della sua scrittura, attraverso lettere, diari e taccuini, possiamo entrare negli eventi che hanno segnato il suo vivere, ma anche nell'elaborazione che ne è seguita. Da giovane adolescente, mentre il fascismo si afferma, s'innamora del giovane editore Piero Gobetti con cui condivide la formazione intellettuale e politica e la passione per la scrittura. Nel 1926, a ventitré anni, ne rimane vedova: è la vedova di un'icona del pensiero liberale e ha un bimbo di pochi mesi da crescere, Paolo. Ada è una donna autonoma, fa la traduttrice e l'insegnante e casa Gobetti, in via Fabro a Torino, rimane un punto di riferimento per l'antifascismo fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. Dalla sua partecipazione alla lotta partigiana come capo delle formazioni di Giustizia e Libertà in Val di Susa, nasce "Diario partigiano". Un libro fondamentale per capire la quotidianità della lotta clandestina, le strategie di boicottaggio verso i nemici tedeschi, ma, soprattutto, lo spirito con cui Ada, insieme al figlio diciottenne, al secondo marito, Ettore Marchesini, e agli amici partigiani, abbiano sognato la liberazione e il grande cambiamento. Fondatrice dei Gruppi di difesa della donna, si è poi dedicata alla difesa dei diritti delle donne partecipando alle attività dell'Udi e di altri movimenti europei. Nel dopoguerra Ada è vicesindaco di Torino, scrive articoli e si dedica alla pedagogia riflettendo sulla scuola e sul rapporto tra figli e genitori, contesti fondamentali per la formazione dei giovani.
Vai al titolo