Digital World Idiocrazia

St 2016
Le nuove tecnologie ci renderanno sempre più stupidi, sempre meno competenti nel fare le azioni più banali? Secondo uno studio condotto dalla Stanford University, nella società odierna non si ha più bisogno dell'intelligenza per sopravvivere. Matteo Bordone, in un viaggio a più tappe, ci spiega cos'è la cosiddetta "Idiocrazia". Nel suo percorso incontra fra gli altri il sociologo Gerald Bronner, membro dell'Accademia delle Tecnologie di Parigi, il professore Pier Cesare Rivoltella, docente di Tecnologie dell'istruzione e dell'apprendimento presso l'Università Cattolica di Milano, il giornalista esperto di media digitali Riccardo Staglianò, il professore Antonio Rizzo, docente di Scienze e Tecnologie Cognitive e Design dell'Interazione all'Università di Siena.
Vai al titolo