Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Correva l'anno St 2016 Goering: la svastica e la morfina

Hermann Goering, Comandante in Capo della Luftwaffe, Maresciallo del Reich, successore designato di Hitler. Arrestato dagli Alleati, condannato a morte dalla corte di Norimberga, si uccide la notte prima dell'esecuzione. Un uomo dalla personalità eccentrica, narcisistica, amante del bello, collezionista insaziabile di opere d'arte. Ricco, potente, osannato: così appare Goering in alcuni filmati inediti scovati nel suo archivio cinematografico privato. Ma Goering è anche un uomo schiavo della droga: nel corso del Putsch di Monaco, nel 1923, viene ferito gravemente all'inguine e riesce a fuggire in Austria dove gli viene somministrata la prima dose di morfina. È l'inizio di una vita di dipendenza da varie sostanze stupefacenti, il cui potente effetto viene scoperto proprio in quegli anni. Tanto che, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, tra i ranghi dell'esercito circolano le cosiddette "pillole di Goering": un cocktail a base di cocaina, anfetamina e morfina che i medici militari somministrano ai soldati prima delle battaglie. Nella puntata gli interventi di Paolo Mieli.

Torna su