Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà Referendum svizzero: cosi' lontano, cosi' Ticino

Referendum svizzero: cosi' lontano, cosi' Ticino - Un servizio di Elisa Dossi - "Preferenza indigena". È questa l'espressione scelta per la proposta di modifica alla Costituzione ticinese sulla quale gli elettori del Cantone dovranno pronunciarsi il prossimo 25 settembre. La proposta «Prima i nostri» prevede l'obbligo, per i datori di lavoro, in caso di assunzioni, di dare la precedenza ai residenti rispetto agli stranieri. La consultazione è stata presentata dall'Udc (Unione di centro, partito svizzero di destra, ndr) ed è sostenuta anche dalla Lega dei Ticinesi. Un voto che rischia di tradursi nell'ennesimo ostacolo per i circa 62mila lavoratori frontalieri italiani, in gran parte residenti nelle province di Como e Varese. Elisa Dossi è andata tra Chiasso e Melide ed ha incontrato i promotori del referendum.

Torna su