Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Scala Mercalli St 2016 Fonti energetiche rinnovabili

Ospite della seconda puntata sarà il prof. Nicola Armaroli, dirigente del CNR, che parlerà del futuro dell'energia e della transizione verso le fonti energetiche rinnovabili in Italia e nel mondo La seconda puntata della nuova edizione di Scala Mercalli avrà al centro il tema dell'energia. Nonostante sia chiaro che bruciando combustibili fossili si immette nell'atmosfera l'anidride carbonica che causa l'effetto serra, ancora oggi l'80% dell'energia mondiale viene prodotta da carbone, gas e petrolio. Partendo dagli Stati Uniti vedremo i danni che l'estrazione di carbone in superficie sta causando in West Wirginia. Poi andremo in Giappone, a Fukùshima, per verificare la situazione a 5 anni dallo tsunami che ha danneggiato la centrale nucleare. Ma, come sempre, Scala Mercalli si concentrerà sulle strade da percorrere per un futuro sostenibile. A partire dalla Francia, a Cadarache, dove è in costruzione la prima centrale nucleare a fusione, sicura e senza scorie, per arrivare al nord Europa dove l'energia delle onde viene trasformata in elettricità. Ma l'energie rinnovabili proprio in Italia hanno una grande tradizione, e Luca Mercalli ci porterà a visitare il più potente impianto idroelettrico sulle nostre Alpi, la Centrale di Entracque in provincia di Cuneo. Infine andremo a Zurigo, dove hanno capito che la soluzione al problema dell'energia è molto semplice, usarne meno e usarla meglio. Ospite della seconda puntata sarà il Prof. Nicola Armaroli, dirigente del CNR, che ci parlerà del futuro dell'energia e della transizione verso le fonti energetiche rinnovabili in Italia e nel mondo. Per finire, Roberto Cavallo, il nostro inviato nel mondo del riciclo, ci farà vedere come l'alluminio delle lattine che gettiamo tra i rifiuti possa rinascere in forme nuove.

Torna su