Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Agorà Le verità nascoste del 25/03/2016

Le verità nascoste Un puzzle complicatissimo, quello delle indagini sulle stragi di Bruxelles. In cui si aggiungono continuamente pezzi. Un secondo uomo si trovava con Khalid El Bakraoui, il kamikaze che si è fatto esplodere nella metropolitana di Bruxelles, causando la morte di 20 persone. Intercettato dalle telecamere di sorveglianza, trasportava una grossa borsa. Questa persona si aggiungerebbe all'altro uomo sicuramente riuscito a scappare, quello con il cappello che appare nella foto della telecamera di sorveglianza all'aeroporto di Zavantem. Tutti, compresi i tre kamikaze identificati, erano noti al Belgio. Tracciati dall'Interpol, almeno dallo scorso autunno. Dal fronte delle indagini, ancora aperte, arrivano però altre indiscrezioni inquietanti. I fratelli El Bakraoui volevano colpire le centrali nucleari del Belgio. Il mondo segue con apprensione quando accaduto

Vai alle collezioni:

Torna su