Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Stelle Nere St 2015 Roberto Succo: l'assassino della luna piena

23 maggio 1988. Carcere San Pio X, Vicenza. Sono le 6.15 del mattino. Il secondino sta facendo la solita ronda. Quando arriva alla cella n. 19 grida il nome del detenuto: non riceve nessuna risposta. Roberto Succo è immobile sulla branda, col cuscino sulla testa. Si è soffocato con una busta di plastica e una bomboletta del gas. Ma quel delitto che ha compiuto su se stesso, a 26 anni, è solo l'ultimo di una lunga serie con cui ha insanguinato la Francia tra il 1987 e 1988. Diventato famoso Oltralpe come "l'assassino della luna piena", Roberto Succo è autore di morti assurde e fughe leggendarie. Marco Marra, come suo solito, ci condurrà tra il labirinti della mente dell'assassino, fino a scoprire il segreto che Roberto custodiva, uno sconcertante, orribile segreto all'origine del suo tragico destino.

Torna su