Linea Verde

Linea Verde - RaiPlay
53 min
Quante bellezze paesaggistiche, agricole e ambientali si possono trovare appena usciti dalle nostre metropoli? La risposta è che non sempre bisogna macinare molti chilometri per incontrare contesti di grande interesse. A sudest di Roma c’è, ad esempio, la Valle dell’Aniene, una estensione di circa 120 chilometri che unisce il Lazio con l’Abruzzo e che racchiude aree incontaminate come il Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, protagonista di una grande e riuscita azione di ripopolamento di specie come il cervo e il lupo. In questa ultima puntata dell’edizione 2014 – 2015 di Linea Verde, in onda domenica 31 maqggio, Patrizio Roversi e Daniela Ferolla vestiranno dunque i panni dei veri e propri esploratori della Valle dell’Aniene, partendo dalla Grotta del Pertuso da dove sgorga la portata d’acqua più consistente del fiume (una esclusiva di Linea Verde dal momento che il sito viene ripreso per la prima volta dalle telecamere), per poi continuare lungo le numerose vie d’acqua che portano fino alla cascata di Trevi nel Lazio. Durante il viaggio, molti incontri di appassionati agricoltori che custodiscono un patrimonio di tradizioni e di prodotti unici come il fagiolone di Vallepietra, antico borgo risalente al 200 D.C., il grano saraceno di Ciciliano, e l’enorme biodiversità botanica (oltre 1.100 specie censite) del percorso di San Francesco alle pendici dei Simbruini. Infine Gerano, borgo tra i più belli d’Italia, noto per la sua infiorata che si tiene senza interruzioni dal 1742 e per uno dei musei più singolari d’ Europa, quello delle scatole di latta che attraverso i suoi mille e più “pezzi” perfettamente restaurati racconta la storia della conservazione alimentare del nostro Paese.
Vai al titolo