Per una completa fruizione ti consigliamo di utilizzare l'app RaiPlay o di aprire la pagina con il tuo browser di sistema utilizzando il menù in alto a destra

Amore Criminale St 2014 Carmela Cerillo, un terribile destino - 07/12/2014

La puntata si aprirà con la testimonianza, raccolta da Veronica De Laurentiis, di una donna che per anni è stata maltrattata fisicamente e psicologicamente dal proprio uomo e che a fatica e con coraggio sta cercando di ricostruirsi una vita. A seguire la drammatica storia di Carmela Cerillo, una donna napoletana emigrata a Udine, uccisa dal marito Salvatore Guadagno. Carmela condivide lo stesso terribile destino della madre, Annamaria De Concilio, uccisa il 10 maggio 1973 a colpi di coltello dal marito Raffaele. Carmela a 16 anni incontra Salvatore, più grande di lei di un anno, del quale si innamora. Salvatore viene da una famiglia problematica e da un rapporto conflittuale col padre, che in varie occasioni ha usato violenza nei confronti della madre. Nel 1991 Salvatore e Carmela si sposano trasferendosi subito dopo a Udine, dal loro matrimonio nasceranno due figli. Dopo il trasferimento a Udine, Salvatore inizia ad esternare la propria indole violenta: per banali motivi aggredisce la moglie e la picchia violentemente, spesso puntandole il coltello alla gola. Nel 2009 Carmela incontra un altro uomo, Nicola, che frequenta di nascosto per qualche tempo. Dopo anni di violenze decide di allontanarsi dal marito e i figli appoggiano la scelta. Si rifugia a casa di Nicola, che la ospita ma decide di non convivere con lei. Dopo qualche tempo, convinta dal marito, decide di tornare nella casa di famiglia, confessando a Salvatore la relazione extra coniugale. Per un breve periodo le cose sembrano migliorare tra i due e Salvatore sembra aver "superato" il tradimento. L'uomo, però, alimenta dentro di sé un disagio crescente che sfogherà su Carmela il 25 aprile del 2010, quando, a seguito di una discussione, decide di aggredirla e la uccide.

Torna su