Overland Dagli Altai a Gansu - 28/08/2017

St 1550 min
I Monti Altai ci riservano foreste, tende kazake, animali al pascolo, minoranze etniche siberiane e mongole, e come sempre i cinesi Han che stanno occupando tutti i posti chiave delle organizzazioni statali. E gli Uiguri, gli antichi abitanti del territorio? Rimangono accentrati nelle grandi città e si dedicano principalmente al commercio e alla conduzione della famiglia: musulmani convinti e praticanti, rappresentano una spina nel fianco del Governo cinese. La Riserva Naturale di Kanas, con il meraviglioso omonimo lago, è trasformata in una sorta di Svizzera cinese, talmente identiche sono le costruzioni immerse nelle vaste pinete. Pioggia e poi ancora pioggia, miracolo nel deserto che però non rallegra i partecipanti del viaggio. Alcune particolari situazioni turistiche ci ricordano che i Cinesi sono grandi organizzatori, ma poco ecologici. L'interminabile corsa verso il corridoio del Gansu termina a Jiayuguan, che ci ospita per una notte. Da qui proseguendo a Nord raggiungiamo l'Inner Mongolia nell'ultima puntata.
Vai al titolo